Stefano Canali

Stefano Canali Nato a Roma il 19 agosto 1963, si è laureato in filosofia presso l'Università La Sapienza di Roma e presso la stessa Università ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Epistemologia e Logica. È ricercatore presso la Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati (SISSA) di Trieste, dove insegna Storia della Medicina e Storia delle Scienze al Master in Comunicazione Scientifica e Historical and Philosophical Foundations of Neuroscience ai corsi PhD in Cognitive Neuroscience.
È stato a più riprese Affiliate Member presso il Centre for the History of Medicine del Wellcome Trust, University College of London e ha insegnato Storia della Medicina, Bioetica, Storia delle Neuroscience e Filosofia delle Scienze della Vita presso le Università degli Studi di Roma La Sapienza e di Cassino.
È fondatore e condirettore della Scuola Internazionale di Filosofia e Storia della Biologia e della Medicina – Università degli Studi di Cassino – Città di Nettuno – Università Civica Andrea Sacchi, Società Italiana di Logica e Filosofia della Scienza.
È stato coordinatore scientifico di varie attività di ricerca, formazione e divulgazione scientifica e ha partecipato a svariati congressi scientifici in qualità di relatore.
È autore di diversi libri e di circa sessanta saggi da singolo autore all’interno di volumi e periodici.
Ha curato numerose iniziative culturali e di ricerca nell’ambito delle neuroscienze ed è il coordinatore di Psicoattivo – Droghe, sostanze d'abuso e dipendenze, mostra multimediale itinerante scritta e realizzata nel 2006 con il contributo del Ministero dell'Istruzione.
Ha svolto attività di consulenza in ambito regionale e nazionale sul tema delle droghe e delle dipendenze. Sullo stesso tema ha realizzato documentari video e multimedia tradotti in più lingue.
È membro di Res Viva, Centro Interuniversitario di Studi Filosofici e Storici sulle Scienze della Vita (Università di Torino, Firenze, Chieti, Roma1, Roma2, Cassino) e dal 2008 fa parte del direttivo della Società Italiana Tossicodipendenze (SITD).