Epistemologia e droga

Epistemologia e droga
Mese: Marzo
Anno: 2003
Volume: 11
Numero: 38
Pagine: 64
Prezzo: € 10,33
Editoriale
Ragioni e metodo in medicina delle tossicodipendenze
Epistemologia
Storia e critica del concetto di tossicodipendenza
La preponderanza dei criteri comportamentali nell'inquadramento nosologico della dipendenza apre la questione del significato e del valore della dimensione biologica e fisiopatologica nella comprensione del fenomeno e impone una più attenta valutazione del modello di dipendenza come malattia
Dipartimento per gli Studi Filosofici ed Epistemologici Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
Epistemologia
Il concetto evoluzionistico di malattia
...l'Organizzazione Mondiale della Sanità definiva nel 1946 la salute come "uno stato di benessere fisico, psichico e sociale completo, e non semplicemente come assenza di malattia o infermità"
Sezione di Storia della Medicina Dipartimento di Medicina Sperimentale e Patologia Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
Epistemologia
Il problema mente corpo, il concetto di persona e comportamenti d'abuso
Ho sentito con le mie orecchie alcune persone affermare di essersi ubriacate col tè verde; e l'altro giorno uno studente di medicina londinese, la cui conoscenza in campo professionale m'ispira grande rispetto, m'ha assicurato che un paziente, appena dimesso dopo una grave malattia, s'era ubriacato con una bistecca (Thomas De Quincey)
Professore Ordinario di Filosofia della Scienza
Epistemologia
Modelli e metafore del pensiero medico nel discorso sulla tossicodipendenza
...definire la tossicodipendenza una malattia la rende una condizione ineluttabile, subita dalla persona, che vedendosi definita come un malato trova un ruolo dal quale può non essere facile o conveniente uscire
Zentrales Sprachlabor der Universität Heidelberg
Nosografia
Gli "Addictive Disorders" come categoria diagnostica
Ho formulato dei criteri diagnostici generali per la categoria degli Addictive Disorders, in termini comportamentali - aspecifici, nella forma di una versione modificata dei criteri diagnostici relativi alla dipendenza da sostanze del DSM
M.D. Director Minnesota Institute of Psychiatry
Epistemologia
Considerazioni sul pensiero e sul linguaggio delle "Tossicodipendenze"
Perché mai non rimango ai vecchi nomi (delle malattie)? Ma come posso utilizzare i vecchi nomi se essi non procedono dal fondamento dal quale si origina la malattia, ma sono solo nomi superficiali, tali che uno è sempre in dubbio se con essi designa correttamente una malattia oppure no? (Paracelso, Contro i falsi medici)
Psichiatra, Psicoanalista SIPI, Direttore UOA Patologie da Dipendenza, ASL 3 Torino
Medico, Specializzanda in psicoterapia, Scuola SAIGA, Torino
La pagina della SITD