Oppioidi sintetici

Oppioidi sintetici
Mese: Marzo
Anno: 2019
Volume: 9
Numero: 33
Pagine: 64
Prezzo: € 25,00
Fascicolo di 64 pagine in formato cartaceo
La caratteristica comune alla maggior parte degli oppioidi sintetici d’abuso è la maggior potenza rispetto all’eroina.
SerT Lentini ASP 8 Siracusa
Articolo di 9 pagine in formato pdf
Il passaggio dall’utilizzo improprio di analgesici oppioidi alla dipendenza da eroina è la conseguenza dello sviluppo di una tolleranza ai farmaci, associata a una sempre maggiore difficoltà a reperirli dal medico o sul mercato nero.
SerDP Bologna Ovest AUSL di Bolog
UOC SerDP AUSL di Bologna
Articolo di 7 pagine in formato pdf
Sono le stesse case farmaceutiche che producevano il farmaco incriminato che ora producono il suo principale antidoto. E comunque non basta neanche questo.
Storica - Ricercatrice indipendente
Articolo di 4 pagine in formato pdf
La tolleranza è quell’insieme di fenomeni ascrivibili alla riduzione o perdita della riposta biologica indotta dal farmaco. La tolleranza a un farmaco corrisponde alla graduale perdita dell’efficacia terapeutica dopo somministrazioni ripetute, ma che si può tuttavia ristabilire aumentandone il dosaggio.
Medicina delle Dipendenze Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata Verona
Articolo di 7 pagine in formato pdf
A causa della differente struttura chimico-molecolare, alcune molecole analoghe del fentanyl sfuggono alla classificazione dei sistemi legali internazionali e nazionali delle sostanze psicoattive e stupefacenti, pur di fatto possedendo un’azione farmacologica analoga.
Medico Psichiatra Ricercatore indipendente
Neomesia Mental Health Villa Jolanda Hospital Maiolati Spontini (AN) Polyedra Research Group, Teramo
Articolo di 9 pagine in formato pdf
fentanili possono essere aggiunti all’eroina per aumentarne la potenza oppure possono essere utilizzati per ottenere falsa eroina (fake heroin).
SerDP Bologna Ovest AUSL di Bologna
Articolo di 5 pagine in formato pdf
Nell’ambito della prevenzione nel 2008 in Italia è stato istituito il progetto Sistema di Allerta Precoce e Risposta Rapida per le Droghe (SNAP – Sistema Nazionale Allerta Precoce), dove professionisti (sanità, forze di polizia) e gli stessi consumatori di sostanze possono segnalare la presenza “su piazza” di sostanze nuove e/o pericolose.
Presidente Nazionale SITD Unità di Alcologia Servizio Tossicodipendenze ASL Napoli 3
Consigliere Nazionale SITD SerT Lentini ASP 8 Siracusa
La comparsa dell’eroina adulterata con i fentanili sul mercato illegale degli Stati Uniti ha provocato tassi di crescita della mortalità per overdose mai osservati prima
Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche AUSL di Bologna
PO Dipendenze Patologiche Regione Emilia-Romagna
UOC Dipendenze Patologiche di Forlì e di Rimini
Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche AUSL di Reggio Emili
Coordinamento Unità di Strada Regione Emilia-Romagna
Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche AUSL di Bologna
Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche AUSL della Romagna
Articolo di 6 pagine in formato pdf
I tempi di latenza fra i consumatori della fascia under 25 in carico al servizio “Androna Giovani” del Dipartimento delle Dipendenze di Trieste
Seguendo l’ordine cronologico degli eventi, il primo intervallo temporale misurato è quello che intercorre fra l’incontro con le sostanze psicoattive illegali e la sostanza che diventerà primaria, quindi la causa principale della problematica di dipendenza.
Duemilauno Agenzia Sociale Trieste
Dipartimento delle Dipendenze Azienda Sanitaria Universitaria Integrata, ASUITS Trieste
Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, SISSA Trieste
Articolo di 8 pagine in formato pdf
Immagine della copertina
Giuditta con la sua ancella, 1618-1619. Olio su tela, Artemisia Gentileschi (1593-1653). Firenze (Italia), Galleria degli Uffizi.

Società Italiana Tossicodipendenze
tossicodipendenze