< Tutti gli articoli

È già presente in Italia l’eroina al fentanil? Il progetto di ricerca-intervento della Regione Emilia-Romagna


Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche AUSL di Bologna

PO Dipendenze Patologiche Regione Emilia-Romagna

UOC Dipendenze Patologiche di Forlì e di Rimini

Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche AUSL di Reggio Emili

Coordinamento Unità di Strada Regione Emilia-Romagna

Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche AUSL di Bologna

Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche AUSL della Romagna

Articolo di 6 pagine in formato pdf
L’adulterazione dell’eroina da strada con gli oppioidi sintetici (e in particolare con il fentanil e i suoi derivati) è stata la causa di un aumento drammatico dei decessi per overdose negli Stati Uniti (Rudd et al., 2016) e in Canada (British Columbia Coroners Service, 2018), con decine di migliaia di vittime. La comparsa dell’eroina adulterata con i fentanili sul mercato illegale degli Stati Uniti ha provocato tassi di crescita della mortalità per overdose mai osservati prima (Seth et al., 2018). La pratica di adulterare eroina con gli oppioidi sintetici non è esclusiva del continente americano, ma è già stata segnalata più volte anche sul territorio dell’Unione Europea (EMCDDA, 2012), in particolar modo nel Regno Unito e in Scandinavia e anche l’eroina che viene messa in vendita su darknet è risultata adulterata con i fentanili.